Tess Holliday svela di soffrire di un disturbo alimentare: qual è

0
381
Tess Holliday malattia
Tess Holliday (Pixabay)

La modella e blogger Tess Holliday ha confessato di soffrire di un disturbo alimentare. Sui social afferma: “Sono il risultato di una cultura che celebra la magrezza al punto da farne un valore”

Tess Holliday malattia
Tess Holliday (Instagram)

Tess Holliday, modella e blogger, è nata il 5 luglio 1985, è conosciuta al pubblico per essere apparsa nella pubblicità di Vogue Italia e H&M. Di recente è apparsa sulla copertina della rivista Cosmopolitan Uk, dell’edizione ottobre 2018. Da sempre una convinta sostenitrice del body positivity, un movimento sociale che mette in discussione il concetto di normalità e magrezza.

Negli ultimi giorni, sui social, la modella ci ha confessato di soffrire di anoressia nervosa, accusando la cultura moderna di proporre il culto di una magrezza eccesiva ed esasperata. Tess però ci rassicura affermando di essere in via di guarigione: Sono finalmente in grado di prendermi cura di un corpo che ho punito per tutta la mia vita”.

LEGGI ANCHE-> Royal Family, cinque alimenti sono vietati ai reali: uno vi stupirà

Dure le critiche rivolte a Tess Holliday da parte del pubblico del web

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da T E S S H🍒L L I D A Y (@tessholliday)

Holliday ha deciso di raccontare la sua esperienza dopo aver ricevuto diversi commenti sul suo dimagrimento.

Le sue parole però sono state ampiamente criticate dal pubblico dei social, alcuni infatti hanno messo perfino in discussione il suo disturbo ”Se sei grassa, come fai ad essere anoressica?”

Ma è stata rapida la risposta di Tess‘Non conoscete come funzionano scienza e corpo. Ho una diagnosi di anoressia  nervosa, non me ne vergogno”.

LEGGI ANCHE-> Nadia Rinaldi è dimagrita oltre 70 chili: il segreto della trasformazione

Tuttavia Holliday non combatte da sola questa battaglia, perchè a supportarla c’è il compagno Nick Holliday. La modella però è cosciente che per guarire completamente potrà contare solo su stessa e sulla sua voglia di farcela. “Ognuno deve tifare per se stesso”, aveva affermato qualche anno fa.