Fame nervosa? Ecco come combatterla con il kefir

Ricco di fermenti lattici e probiotici, il kefir è una bevanda portentosa. Scopriamo come aiuta a perdere peso e a contrastare la fame nervosa

0
kefir-per-combattere-la-fame-nervosa
Immagini: iStock Photos

Se sei incline ad avere ripetuti attacchi di fame durante la giornata, il kefir può essere un valido alleato per combatterli. Bevanda ricca di fermenti lattici e probiotici, ha innumerevoli proprietà benefiche ed è ottimo per ristabilire il metabolismo e far perdere peso.

Generalmente, è a base di latte fermentato in modo naturale da lieviti e batteri ed è composto da proteine, amminoacidi, glucosio e galattosio. Oltre al kefir di latte, esiste anche quello d’acqua, una bevanda leggermente frizzante ottenuta dalla fermentazione dei grani di questo alimento, a cui va aggiunta una certa percentuale di zucchero e alcuni ingredienti, come frutta ed erbe aromatiche.

I benefici del kefir

Il kefir è uno degli alimenti dal più alto valore biologico presente oggi in natura, ideale da introdurre nella nostra dieta. Questo perché aiuta a mantenere in equilibrio la flora batterica intestinale ed in salute tutto l’apparato digerente, aumentandone la forza, la vitalità e il benessere. Inoltre, contiene vitamine, sali minerali e la biotina, un coenzima della vitamina B che ne favorisce l’assimilazione, oltre ad un alto contenuto di acido folico.

Un’altra caratteristica che lo rende un ottimo alleato nella dieta è il suo basso apporto calorico. Inoltre, solitamente questo probiotico è indicato anche per chi è intollerante al lattosio. I lieviti ed i batteri benefici che fermentano nel kefir consumano, infatti, la maggior parte del lattosio presente. Nel processo di fermentazione viene prodotto l’enzima lattasi, deputato alla digestione dello zucchero caratteristico del latte. In più, le sostanze contenute nella bevanda vanno a migliorare anche la digeribilità degli altri cibi.

Il kefir vanta, infine, importanti proprietà terapeutiche e antibiotiche. Essendo composto da fermenti lattici e probiotici, svolge un ruolo fondamentale nella lotta alle infezioni del tratto uro-genitale e riduce la comparsa di dermatiti, asma e allergie.

Il kefir nella dieta

Il kefir è particolarmente adatto in caso si stia seguendo una dieta. Il cambio dell’alimentazione e l’assunzione di grandi quantità di fibre, frutta, verdura e legumi, può causare, infatti, problemi di gonfiore. La regolare assunzione di kefir regola la funzionalità dell’intestino, garantendo una valida protezione e potenziando le difese immunitarie.

Ottima fonte di magnesio, è un valido alleato per ridurre la secrezione di adrenalina e contrastare lo stress che sfocia in attacchi di fame nervosa. L’ideale sarebbe consumare il kefir una volta al giorno, anche miscelato a frutta fresca o secca. Un’assunzione regolare di questo probiotico stimola la digestione e aumenta le difese immunitarie. Perfetto anche per regolare il metabolismo e contrastare la ritenzione idrica.

Commenti

commento