Dieta: 8 errori da evitare per non farla fallire

Ci sono alcuni comportamenti capaci di mandare all'aria i sacrifici fatti per dimagrire. Ecco quali sono gli errori da evitare quando si è a dieta

0
Dieta: 8 errori da evitare per non farla fallire
Immagini: iStock Photos

Quante volte vi siete messe a dieta senza raggiungere i risultati sperati? Se non riuscite più a contarle, allora vuol dire che non la state seguendo nel modo giusto.

Scegliere il regime ipocaolorico più adatto alle nostre esigenze, non basta a garantire la perdita di peso tanto agognata. Stando ai nutrizionisti, ci sono infatti alcuni comportamenti che possono mandare all’aria i sacrifici fatti per dimagrire. Ecco, allora, alcuni errori da evitare per non far fallire una dieta.

Trasformare la bilancia in un pensiero fisso

Controllare il peso in modo compulsivo fa più male che bene alla dieta. L’ideale è pesarsi una volta alla settimana, magari alla stessa ora e abbigliati allo stesso modo. Se si trasforma la bilancia in una fissazione, si corre il rischio di buttare all’aria la battaglia contro i chili di troppo. Il calo di peso non si vede subito. Inoltre, ci si può far fuorviare dalle minime oscillazioni, che possono dipendere da diversi fattori, tra cui quelli ormonali.

Saltare la colazione

Un altro errore da non fare, quando si è a dieta, è quello di saltare il pasto più importante della giornata. Una colazione bilanciata è indispensabile per fare il pieno di energia, attraverso l’assunzione di vitamine, sali minerali e proteine, indispensabili in un regime ipocalorico sano. Se pensate che basta un caffè, siete in errore. Il metabolismo rallenta drasticamente e si ingrassa. La soluzione, quindi, non è saltare il pasto ma mangiare gli alimenti giusti.

Non fare spuntini o farne troppi

Gli spuntini di metà mattina o come merenda aiutano ad arrivare meno affamati ai pasti principali. L’importante è che siano salutari. Consumare ogni giorno una piccola razione di frutta secca come arachidi, mandorle, noci, nocciole, pinoli, pistacchi o anacardi può essere molto utile perché sono fonte di nutrienti essenziali per l’organismo. Vanno bene anche centrifugati, gallette di riso o verdura da sgranocchiare, come carote, sedano o finocchi.

Bere poco

Bere acqua nel modo giusto può essere un valido aiuto per accelerare il metabolismo e dimagrire. Inoltre, assumerne uno o 2 bicchieri prima dei pasti contribuisce a stimolare il senso di sazietà e favorisce l’eliminazione delle tossine dall’organismo, che tendono ad accumularsi nel tessuto adiposo. Al mattino, prima di fare colazione, l’ideale è bere un bicchiere d’acqua tiepida con limone. È il rimedio ideale per disintossicare l’organismo, fare scorta di vitamina C e antiossidanti, nonché bruciare grassi.

Non consumare abbastanza frutta e verdura

Frutta e verdura sono grandi alleate della dieta, perché fonte inesauribile di vitamine, sali minerali, fibre e sostanze antiossidanti. Inoltre, hanno anche un alto potere saziante. L’ideale è seguire la regola delle cinque porzioni al giorno, che includono un minimo di 2 porzioni di verdura e 3 di frutta e arrivano in media a 400 grammi, la quantità minima consigliata per un menù salutare.

Fidarsi dei cibi light

È stato dimostrato che, pur essendo effettivamente meno calorici di un cibo equivalente, in realtà gli alimenti light non sortiscono gli effetti sperati da chi vuole dimagrire, farebbero anzi ingrassare. Questo perché contengono in zuccheri tutto quello che non hanno in grassi.

Mangiare di fretta

Masticare il cibo lentamente è uno dei trucchi infallibili per dimagrire. È stato infatti dimostrato che una diversa velocità nel consumare i pasti influisce sulle calorie che si introducono nell’organismo. Mangiare piano significa, quindi, assumere meno calorie.

Non fare attività fisica

Associare la dieta all’attività fisica è molto importante per ottenere dei buoni risultati. Se non avete la possibilità di fare sport, passeggiate per mezz’ora all’aria aperta e preferite le scale all’ascensore.

Commenti

commento