Piatto unico: indicazioni e controindicazioni

Piatto unico
In cosa consiste la dieta del piatto unico

Per perdere peso velocemente, è necessario seguire un regime alimentare appropriato, praticare attività fisica in modo costante, e riposare in almeno sette/otto ore. Quella del piatto unico, è una dieta che favorisce un rapido dimagrimento, per cui, è molto utile, ma proprio perché molto restrittiva, va seguita per un periodo di tempo limitato. Come tutti piani nutrizionali che producono risultati immediati, la dieta del piatto unico ha dei vantaggi e delle controindicazioni.

La dieta del piatto unico, è stata ideata da nutrizionisti specializzati della Harvard, che hanno studiato una soluzione ideale per favorire un dimagrimento rapido, ovviando al tutte le conseguenze negative che questo potrebbe apportare sull’organismo. La dieta si basa su un piatto unico completo, sia a pranzo che a cena, perfettamente bilanciato, volto a soddisfare il fabbisogno giornaliero. Il piatto unico, comprende pietanze che comprendono carboidrati proteine fibre e grassi buoni, ovvero tutte le sostanze di cui necessita l’organismo, ma razionate cosi da favorire la perdita di peso.

Questo tipo di soluzione, è molto utile per coloro che per ragioni di tipo lavorativo o di ordine organizzativo, pranzano e/o cenano fuori: il consumo di un piatto unico sano, sicuramente è più pratico e veloce e soprattutto benefico. Anche dal punto di vista psicologico dunque, questo tipo di dieta, è molto soddisfacente, perché porta in tempi rapidi a risultati, senza eccessivi sacrifici. Inoltre dal punto di vista metabolico, c’è una risposta positiva.

La colazione, prevede una tazza di tè (preferibilmente verde), purificante e drenante, accompagnato da uno yogurt magro alla frutta e un frutto. E’ consigliabile sempre cambiare gli abbinamenti e il gusto, calcolando però le stesse calorie, invia approssimativa. La frutta ad esempio, può variare dalla pesca, ai frutti rossi, all’avocado, pere e mele, banane. Gli spuntini invece, saranno centrifughe e frullati di frutta, macedonie. La frutta dunque, ricca di acqua e vitamine, è assolutamente presente ogni giorno, poichè non solo combatte i radicali liberi e attiva il metabolismo, ma è anche ricca di zuccheri buoni e di acqua, per cui, aiuta a drenare e ad eliminare la ritenzione idrica.

A pranzo e a cena, si dovrà scegliere un piatto unico, che sia sempre bilanciato perfettamente. Il riso con i legumi equivale a carboidrati e proteine, condito con un cucchiaio di olio, e pochissimo sale. Insalata con pezzetti di pollo alla griglia e pomodori; pane integrale con zucchine e melenzane alla griglia; tacchino con insalata verde e rucola e olive; insalata di tonno e pomodori con olive; bresaola con scaglie di grana e rucola. E’ importante evitare la carne rossa, le farine raffinate e i prodotti caseari freschi.

Commenti

commento