Mangiare lentamente fa dimagrire? Ecco cosa dicono gli esperti

Masticare il cibo con lentezza, dedicando tempo ai pasti, è uno dei segreti per perdere peso e comporta numerosi benefici. Scopriamo perché

0
mangiare-lentamente-fa-dimagrire
Immagini: iStock Photos

Da piccoli, ce lo saremo sentiti ripetere un’infinità di volte quel “mangia piano”. Questo perché una masticazione più lenta comporta numerosi benefici per la nostra salute. Ma forse non tutti sanno che masticare il cibo lentamente è anche uno dei trucchi infallibili per dimagrire. Scopriamo cosa dicono gli esperti.

Masticare lentamente riduce le calorie

Impegni, vita frenetica e stress ci spingono il più delle volte ad ingozzarci di fretta e furia, senza dedicare del tempo al cibo che stiamo consumando. La cultura del fast food può contribuire a farci mettere peso, e a dirlo sono proprio gli americani a capo di una ricerca che ci invita a prendercela comoda a tavola. È stato infatti dimostrato che una diversa velocità nel consumare i pasti influisce sulle calorie che si introducono nell’organismo. Mangiare piano significa, quindi, assumere meno calorie. Ciò accade perché, masticando con lentezza, permettiamo al cervello di registrare la sensazione di sazietà prima di aver introdotto troppo cibo nello stomaco. Stando alle ricerche, i “mangiatori veloci” ingeriscono in media 88 grammi di cibo al minuto, contro i 70 dei “mangiatori intermedi” e gli appena 57 di chi mastica lentamente. Inoltre, gli uomini che mangiano più piano consumano il cibo con una velocità pari a quella delle donne più rapide nel masticare. Questo perché i primi sono mediamente molto più veloci rispetto alle donne e finiscono per introdurre circa 80 calorie al minuto contro le 52 del sesso femminile.

Masticare lentamente riduce il senso di fame

Non è raro avere attacchi di fame dopo aver mangiato di fretta. Succede perché il senso di sazietà è solo momentaneo e la fame può ripresentarsi nel giro di poco tempo. Al contrario, mangiare lentamente ci permette di raggiungere quella sensazione di pienezza soddisfacente. Facendo sostare i cibi almeno 30 secondi nella bocca, si riduce il senso di fame e, di conseguenza, si tende a perdere peso. Il segreto è far passare all’incirca 20 minuti dal momento in cui si inizia a mangiare. Questo perché bisogna dare al cervello il tempo per fargli arrivare i segnali di sazietà. Prima che ciò avvenga, potremmo sentirci pieni ma avere ancora fame, per cui masticare lentamente può aiutare a tenere a freno gli eccessi a tavola che ci portano ad ingrassare.

Masticare lentamente aiuta la digestione

Si sa che una buona digestione comincia dalla bocca. Mangiare piano, quindi, è consigliato non solo per dimagrire ma anche per digerire meglio. Introdurre frettolosamente del cibo nel nostro organismo ci fa accumulare più grasso e non ci permette di percepire correttamente la fame e la sazietà, spingendoci a mangiare di più. Masticare ogni boccone piano e a lungo, invece, alleggerisce il lavoro dello stomaco e ci fa sentire bene. Il cibo va dunque assaporato, senza distrazioni che possano indurci a credere di aver mangiato meno di quanto abbiamo fatto in realtà. Chi vuole dimagrire deve, perciò, dire addio al fast food e cominciare a riscoprire il piacere di mangiare. Con lentezza.

Commenti

commento