La differenza tra le donne a pera e le donne a mela

Corpo femminile
Differenza tra le donne a mela e le donne a pera

Un corpo femminile esteticamente bello, è un corpo sinuoso, fatto di curve e linee morbide, che nell’insieme creano una forma perfetta. Il concetto di prosperità, si adagia perfettamente ad una donna sensuale, che ritrova nell’armonia delle sue forme, il senso della sua femminilità. Una donna fertile e giunonica, avrà nel seno e nel lato B, tutta la sua sensualità: è in questi due punti che si concentra la prosperità, e che dona al corpo femminile una bellezza tutta erotica, ed una carica notevole di sensualità. Ci sono le donne a pera e le donne a mela.

La distribuzione del grasso però, non è sempre concentrata nei punti erotici del corpo femminile: in moltissimi casi le donne tendono a localizzare centimetri nella fascia addominale, sulle cosce e sulle spalle. Sono due i modelli in cui si rispecchia il corpo femminile, quelle dalla forma a pera e quelle dalla forma a mela. Esiste dunque una differenza tra queste due fisicità: la prima, è tipicamente femminile, e viene infatti apostrofata come forma ginoide, mentre la seconda è tipicamente maschile, e prende il nome di forma androide.

Le donne a mela, localizzano il grasso principalmente sull’addome e sulle spalle, ma presentano gambe snelle e sottili. Questo tipo di figura, è tipica delle donne in menopausa, che tendono ad accumulare il grasso maggiormente sui fianchi, sul girovita e sulla pancia, ingrossando la parte superiore del corpo. Le donne a pera, localizzano il grasso sulle gambe e sui glutei, mentre il girovita e le spalle sono piccole e strette; sviluppano per l’appunto una forma di una pera.

Il problema maggiore delle donne che hanno un corpo a pera o a mela, è camuffare i difetti fisici che rendono il corpo visivamente sproporzionato. Le donne a mela, devono evitare di utilizzare un abbigliamento eccessivamente stretto, rouches e pizzi che ingrosserebbero maggiormente la parte superiore del corpo; via libera al tacco alto, alle gonne corte e agli short, che mettono in evidenza la lunghezza e bellezza delle gambe. Cassacche e giacche leggere, tessuti sottili, ma non eccessivamente larghi che coprano l’addome, o anche vestiti a corpo.

Le donne a pera, di contro, devono evidenziare il seno e le spalle; possono scegliere abiti stretti fino al busto e morbidi in stile impero, al ginocchio ma non attillati; le proporzioni possono essere riequilibrate con scolli generosi sulla schiena o sul seno. Tacchi medi, che slancino la figura, tinte unite per la parte inferiore del corpo e fantasie per la parte superiore.

Commenti

commento