Joaquin Phoenix racconta la sua drammatica esperienza con la dieta in “Joker”

Joker e la dieta
Il dramma di Phoenix

Vincitore del Leone d’Oro alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, e ancora vincitore al Toronto Film festival, il “Joker” magistralmente diretto dal regista Todd Phillips, viene proiettato in numerose sale cinematografiche, nelle quali raccoglie notevoli consensi, e scroscianti applausi per l’interpretazione sublime dell’attore Joaquin Phoenix, eclettico, poliedrico, immenso, profondo, accattivante. Un’interpretazione da Oscar, un ritratto autentico e realistico, un personaggio che è una metafora in continua trasformazione, fisica, mentale, relazionale; che è qui e altrove, allo stesso tempo. Per Joaquin Phoenix, raccontare il Joker, è stato piuttosto complesso e faticoso. In diverse interviste, il noto attore ha raccontato della sua esperienza, della dieta ferrea che è stato costretto a seguire, dei chili che ha perso.

La parte più complicata del film, è stato affrontare un regime alimentare particolarmente restrittivo, afferma Joaquin Phoenix, che per diverso tempo, mangiava solo una mela al giorno, per perdere peso il più velocemente possibile. Il regista Todd Phillips, vedeva nel Joker un personaggio ambiguo, folle, profondamente malato, emotivamente ma anche fisicamente. Phoenix doveva perdere peso per raggiungere il phisique du role, richiesto dal regista: scapole in vista, cassa toracica sporgente, magrezza del volto, occhi infossati. E’ su questo corpo, magro e malandato che l’attore doveva costruire il personaggio del Joker, un personaggio in evoluzione, che cresce e si trasforma.

“Ho perso circa 25 kg”, ha dichiarato Joaquin Phoenix, che durante il periodo di preparazione e di studio del personaggio, ha cercato di evitare le situazioni di convivialità, nelle quali, cibo e bevande fungono spesso da collante. Per questa ragione ed anche per uno studio più intenso e introspettivo della maschera del Joker, l’interprete ha volutamente scelto di isolarsi per un determinato periodo di tempo.

Il dramma più grande per l’interpretazione del Joker, è stata la preparazione del personaggio, in toto. Inizialmente l’attore si rifiutò di perdere peso, ma il regista lo convinse. La parte iniziale è stata la più dura: poi i movimenti sono diventati più leggeri e fluidi, dunque, anche l’interpretazione del personaggio, e di alcuni movimenti legati alla danza e alla corsa, sono stati più semplici per l’attore.

Per tutto il tempo della dieta, l’attore mangiava verdure cotte al vapore, verdura fresca e frutta; il suo piano alimentare, è stato rigorosamente seguito da un medico, cosi come la notevole perdita di peso. Joaquin Phoenix ha dichiarato di essere abituato a questi sbalzi, in quanto già in passato aveva dovuto affrontare diverse diete per interpretare i ruoli assegnatogli.

Commenti

commento