Perché è importante variare colazione ogni giorno

colazione e benessere
Variare la colazione è molto importante per il benessere fisico

Un’alimentazione sana e bilanciata, è un’alimentazione varia: differenziare i cibi, significa preservare l’equilibrio metabolico mediante un corretto apporto calorico quotidiano. Nutrizionisti ed esperti dell’alimentazione, spiegano che la colazione è un pasto fondamentale, che va variato sia per consentire alla macchina corpo di assorbire l’energia necessaria, sia di stimolare l’aspetto del “piacere” che si lega al cibo; variare colazione ogni giorno, rende il pasto maggiormente appetibile, e migliora l’umore. Questo perché al cibo si lega una componente “emotiva” legata alla sfera del piacere, che per essere attivata in modo costante, deve costantemente essere alternata.

Variare la colazione è molto importante, sia per il benessere fisico che per quello emotivo. La media dovrebbe essere di due o tre volta alla settimana, cosi da bilanciare il cambiamento in modo costante nell’arco di un periodo ristretto, consentendo cosi all’organismo di abituarsi alla variazione. Alternare gli alimenti, è molto importante anche perché variare, significa stimolare il gusto: gli alimenti diversi, non abituano il palato agli stessi sapori, ma alla variazione costante di sapori diversi, che combinati insieme, possono cambiare completamente di volta in volta.

Il mattino, è un momento della giornata molto importante: esso rappresenta la partenza della giornata, lo star iniziale, l’ingranare la marcia; assecondare i propri bisogni, scegliendo ad esempio di mangiare cose diverse ogni giorno, aiuta a raggiungere uno stato di appagamento e soddisfazione. La colazione, è un momento importantissimo della giornata per diversi aspetti, che interessano la sfera strettamente organica, che quella emozionale. La funzionalità della colazione è quella di apportare energia al corpo e alla mente, e quindi di ricaricare nel modo giusto l’organismo.

Gli alimenti vanno combinati in relazione alle calorie da assimilare, e al gusto: generalmente la colazione copre il 15% del fabbisogno giornaliero, per un totale di circa 300 calorie. Queste ultime andranno equamente suddivise tra i vari alimenti che andranno combinati insieme.

  1. Un bicchiere di latte parzialmente scremato, apporta un totale di 150 calorie; al latte si possono aggiungere i cereali, i muesli, i fiocchi d’avena, o anche biscotti asciutti, alla frutta, al cacao, al burro. Il quantitativo varia a seconda dell’alimento che si sceglie. Generalmente, ad una tazza di latte scremato, si può aggiungere un caffè amaro, cereali, e una fetta di torta leggera (da colazione).
  2. Un bicchiere di succo d’arancia, un caffè e una fetta di ciambella al miele è la seconda alternativa.
  3. Uno yogurt con cereali, o un bicchiere di latte con fette biscottate con un velo di marmellata.
  4. Un frutto di stagione, due fette d’ananas, una pera, una mela, due fette di avocado, due kiwi, con un muffin, o una fetta di torta allo yogurt leggera e semplice.

I prodotti vanno combinati in relazione alle proprie esigenze fisiche, all’appetito, al tempo a disposizione per fare colazione.

Commenti

commento