Dimagrire mangiando il Tofu: ecco come prepararlo in casa

0
Tofu
Tofu come prepararlo

Il Tofu, è un alimento molto simile ad un formaggio, ottenuto per l’appunto dalla cagliatura dei semi di soia, che vengono messi a mollo in acqua per diverse ore, per poi essere sminuzzati ed essere riposti in formine che daranno la forma al caglio, che sarà poi il tofu. Il tempo in cui vengono fatti stagionare i pezzi di caglio, danno al tofu una consistenza diversa, esattamente come i formaggi. Questo alimento, è molto gettonato nelle diete, sia per il suo gusto e la sua consistenza, sia per i valori nutrizionali che lo caratterizzano. Il tofu contiene poco meno di un centinaio di calorie complessive (in cento grammi di prodotto, per cui la proporzione è ottima), perfettamente suddivise in proteine, grassi e una minima percentuale di carboidrati. Le proteine presenti in questo prodotto sono proteine pure, non di origine animale, quindi ancor più benefiche per l’organismo.

Il tofu è un alimento particolarmente indicato per le diete, perché povero di calorie, ma gustoso, abbinabile a diversi tipi di cibi, con cui si sposa perfettamente. Cosa contiene il tofu per essere un alimento dietetico ma nutriente? E’ sicuramente povero di grassi, per cui allontana il colesterolo cattivo; inoltre è ricco di aminoacidi essenziali, tra cui la lisina e di Sali minerali, come il potassio, il ferro e il fosforo; è manchevole di alcune tipologie di vitamine, ma di contro, è ricco di vitamina A, e anche di vitamina C. E’ un alimento che potremmo definire indispensabile perché contiene elementi utilissimi al benessere dell’organismo.

Contenendo Sali minerali, il tofu è utile per combattere la stipsi, infatti tende a regolarizzare il tratto intestinale. Inoltre combatte il colesterolo, per cui è un alimento che favorisce la circolazione sanguigna.
Il tofu si trova in molte ricette, e viene inoltre abbinato a moltissimi piatti, perché il suo sapore leggero, si sposa bene con altri tipi di alimenti. Gli ingredienti che servono per preparare il tofu in casa sono: il nigari (sale di mare che ha subito un processo di essiccazione) e i fagioli di soia gialla, acqua e alga kombu. I fagioli di soia, dovranno restare a mollo per diverse ore (circa 24), in abbondante acqua. Si aggiungerà l’alga kombu solo per rendere i tofu più leggero e maggiormente gustoso anche. Quando i fagioli saranno pronti (saranno visibilmente più ingrossati), si potranno versare insieme ad una piccola parte dell’acqua in cui sono stati bolliti in un frullatore. Quando si otterrà una poltiglia densa, si verserà il contenuto del frullatore nella pentola che contiene acqua di cottura.

Il contenuto (che sarà il latte di soia) andrà filtrato lasciato freddare e poi portato ad ebollizione girando e amalgamando con un cucchiaio di legno. Alla fine verrà aggiunto il nigari, e dopo poco si potranno raccogliere i pezzi di tofu, che andrà poi raffreddato e servito.

Commenti

commento