Dieta, i carboidrati a cena si possono mangiare?

Si dice che, consumare carboidrati a cena faccia star male ed ingrassare, ma è vero? Scopriamone di più

Carboidrati alla sera
Pexels di Dana Tentis

Vecchie leggende, consigli della nonna, non si sa se davvero i carboidrati, possano essere un danno se assunti alla sera e quindi un problema per la dieta. Solitamente si dice così, che se si mangia la pasta a cena, può non solo rendere complicata la digestione, ma far anche ingrassare. Tra tutti i falsi miti legati al mondo dell’alimentazione, è presente anche questo. Infatti, consumare carboidrati alla sera non è assolutamente nocivo per l’organismo. E seguendo quei falsi miti, purtroppo, tanti scelgono di eliminarli drasticamente dalla propria alimentazione.

Nonostante ciò, è sempre bene ricordarsi che, i carboidrati fanno parte di quella categoria di macronutrienti fondamentali, esattamente come le proteine e anche i grassi. I seguenti, quindi, non possono essere mai esclusi dalla propria alimentazione. In quanto, anche in piccola parte, sono estremamente essenziali per il fabbisogno dell’organismo. Infatti, gli stessi carboidrati sono una delle fonti più importanti per il corpo, proprio per donargli la quantità di glucosio di cui ha bisogno.

Quali carboidrati mangiare a cena

Riso e Farro 11-09-2022 dimagrire
Riso e farro, caratteristiche e proprietà (Foto Canva)

Il motivo per cui, molte persone seguano questi vecchi e falsi miti, è legato a due aspetti. L’aspetto calorico, in quanto tutti i carboidrati sono zuccheri, e il fatto di consumarli prima di dormire, fa sì che il corpo faccia più fatica a smaltirli. E il secondo aspetto, è quello ormonale, dato che, assumere glucidi alla sera inibisce proprio l’ormone della crescita. Ma altre teorie, vedono il sonno come un dispendio energetico e quindi, che necessita di tali. Ma non è la tipologia dell’alimento che si consuma, o il momento in cui si decide di consumarlo, ma la quantità.

Detto ciò, i carboidrati da assumere alla sera devono essere quelli integrali, ricchi di fibre. Quindi, da evitare patate, pasta, pane, pizza e anche prodotti raffinati. Si può optare, quindi, per orzo, avena, crusca, ma anche legumi, fagioli, piselli e ceci. Solitamente viene consigliato anche di abbinare a questi carboidrati una minima porzione di grassi. In particolare, i vegetali. Quindi, i carboidrati vanno sempre accompagnati dalle proteine. Infine, è consigliabile una cottura del cibo al dente.

Impostazioni privacy